Category Archives: Z@mpa Blog Change My Life

Raccoglie tutti gli articoli inerenti la nascita di ZampaMente ‘ChangeMyLife’ e ‘Diario di bordo’.

 

ZampaMente si trasforma, insieme a te se vorrai

ZampaMente vi sorprenderà. Gennaio 2019. Non perdiamoci di vista! Cari lettori rieccoci di nuovo qui. Non ci siamo persi. Anzi!!! Stiamo convergendo tutte le energie in un nuovo progetto che vedrà la luce a Gennaio 2019. Si tratta di un progetto che abbiamo ‘in pancia’ da alcuni mesi, ma è necessario tempo e risorse per presentarlo all’esterno. Non voglio anticiparvi nulla, ma sono convinta che vi piacerà e diverrete sempre più nostri sostenitori, o almeno me lo auguro. Intanto vi lascio un piccolo aggiornamento su Olivia, in forma e discola come sempre, e ansiosa di conoscervi per poter ricevere ovviamente una coccola da tutti voi.

ZampaEventi

Prossimi eventi 16/09/2018 – DOG CITY RUN MODENA – LA CORSA CON TUO MIGLIORE AMICO 22/09/2018 – DOG CITY RUN SASSUOLO – LA CORSA CON TUO MIGLIORE AMICO 23/09/2018 – FESTA E APERITIVO A 4 ZAMPE _ Bologna 23/09/18 – SUPERDOG VS ALIEN ED. MCDONALD’S 2018 _ Orzinuovi (BS)

Due passi a Sabbioneta

In un insolito caldo e soleggiante pomeriggio di settembre, abbiamo deciso di andare alla scoperta di una delle residenze estive della famiglia Gonzaga di Mantova. Dopo aver gustato un succulento piatto di tagliatelle all’anatra presso l’Agriturismo Valle 5 di San Girolamo di Guastalla (RE), siamo andate a fare due passi per il centro di Sabbioneta (MN).Sabbioneta è una piccola ‘città ideale’, e insieme a Mantova, è stata proclamata patrimonio dell’umanità UNESCO. Dopo aver apprezzato una piccola parte delle mura antiche della città, essenzialmente ci siamo soffermate per lo più tra Palazzo del Giardino, il Corridor Grande e il parco antistante. Ci siamo prolungate sino al Teatro all’Antica, ma era chiuso. I primi due erano aperti al pubblico, e con grande gioia ho potuto constatare molti turisti stranieri, in particolare francesi.  Con Olivia non abbiamo potuto accedere, però sono certa che ne valga veramente la pena. Dal prossimo week end tra l’altro sarà possibile prendere visione dei lavori di restauro conclusi di recente, e il recupero/ricostruzione del ‘Giardino de la Fondata’. Nell’area antistante la galleria e il palazzo un ampio giardino verde consente di potersi riposare e riparare dal caldo sole. Onestamente non ho ben compreso se su tutta l’area verde fosse o meno interdetto l’ingresso ai cani. Un cartello indica il divieto a cani liberi, un altro prescrive l’uso di guinzaglio e di museruola. A prescindere dal fatto che mi pare un divieto un po’ troppo estremo (mi riferisco alla museruola) sta di fatto che, visto il caldo di ieri, un breve momento di gioco e di ristoro io e il mio quattro zampe ce lo siamo concesso.

Nuova casa per Leo

Successo così per caso, a luglio – grazie a Olivia – troviamo un gattino smarrito nel giardino. Pauroso di tutto e di tutti lo riesco ad avvicinare, tenendo a debita distanza Olivia. Non sapendo dove collocarlo per la notte, chiedo ad una signora, mia vicina di casa, un aiuto.  E con grande gioia accoglie il batuffolino. Di qui scatta subito la fase di allerta, ed in questo i social ci hanno dato una mano a ritrovare il suo vero padrone. A tarda sera, grazie anche ad un intenso e proficuo passaparola, il gattino torna a casa. La scorsa settimana mi giunge un messaggio di richiesta di aiuto per trovare casa a un bel gattone, iper coccoloso, che non poteva più stare nella sua casa. Le cause dell’imminente cambio di residenza sono del tutto comprensibili e accettabili. Detto ciò provo a girare voce, ma senza aver riscontro. Proprio ieri mi vengono riportate nuove informazioni in merito allo stato in cui si trova questo fantastico gattone rosso, e lì, insieme ad una signora del mio paese, decidiamo che non è più possibile lasciarlo in quella location angusta.  Tralasciando la ‘magra’ figura di una volontaria dell’ENPA, decidiamo di agire secondo nostro buon senso e logica, previo accordi con i famigliari e il nostro tramite, pienamente d’accordo con noi.  Ore 20.00 il gattone, sino a quel momento visto solo in foto, viene da noi prelevato e condotto dal nuovo padrone, e nella nuova sua futura casa. Non so come descrivervi il momento. Lui spaventatissimo, perché vissuto per quasi un mese in garage senza finestre, che finalmente vede la luce e che viene a contatto con a luce e i rumori della città. Io impaurita di fargli male, o che potesse farsi male nel suo trasportino.  Dopo circa un’ora, nella sua nuova casa, riesco a farmi avvicinare e fargli le prime coccoli. Ben arrivato LEO!!! Grazie Olivia per avermi insegnato a prendermi cura anche degli altri! A breve vi posterò una foto di Leo! Ve ne innamorerete anche voi!

Incontro tra sorelle

Un bel giorno giunge un inaspettato, ma piacevole, messaggio. Proprio grazie a ZampaMente.com.Una sorellina di Olivia ci ha contattate!!! Ieri mattina, dopo alcuni giorni di trepidante attesa – più da parte di noi umani che dei nostri dorati – ha avuto luogo la reunion. Luogo dell’evento: sgambatoio di Carpi, tra via Bollitora Interna e via Cattani nord. Ore 9.45 i due dorati si vedono da lontano … e non capiscono più nulla. Devono assolutamente conoscersi da vicino e giocare. Non hanno chiaramente tempo per i convenevoli di noi umani. Il campo recintato è proprio a un passo, bello, ampio, ombreggiato e con tutto quello che serve, tanto prato in cui correre e rotolarsi. Che emozione!!! Si lo so cosa state pensando … che siano solo pare di noi umani. Sì, ne sono consapevole, e anche felice. Olivia e Belle si sono annusate e poi via a correre e rincorrersi. Due gocce d’acqua. La seconda con un manto lievemente più miele, sulla schiena e nelle punte delle orecchie, ma da lontano facevamo fatica noi proprietari a riconoscerle. Ci aiutavano sicuramente i collari differenti. Gioia e felicità sprizzavano da tutti i pori. Noi proprietari ci siamo raccontate le emozioni e i piccoli disastri che i pelosetti hanno combinato i primi mesi. Le due splendide ‘mascalzone’ non hanno mai smesso di giocare e di correre. Che esperienza!!! Io e Olivia non vediamo l’ora di incontrare gli altri dorati della cucciolata. Speriamo un giorno il desiderio si avveri. Grazie Olivia e Belle per l’esperienza vissuta. Alla prossima.BauZampa-Mente

Fuga a Roma

Ormai è risaputo che mi porto Olivia ovunque. Non c’è paese, città e comunque vacanza – breve o lunga – in cui la mia piccola dorata manchi. E così questa è la volta di una breve fuga a Roma. Obiettivo principale era tornare a fare una scorpacciata di Tonnarelli Cacio e Pepe, Bucatini all’Amatriciana e altre delizie tipiche romane. Così è stato. Ma a parte il lato culinario della gita, ha predominato ovviamente il lato esplorativo e culturale. I giorni a disposizione erano pochi, e sempre mai abbastanza. In primis abbiamo voluto esplorare ed addentrarci nell’epoca del razionalismo italiano, che a mio parere ha segnato – architettonicamente parlando, un importante e propositivo capitolo della storia dell’architettura italiana. Quindi da Roma siamo partite alla volta di Pomezia e Aprilia, città che onestamente non ho trovato assolutamente interessanti piuttosto industriali e di passaggio, di Sabaudia ed infine Latina. La pausa pranzo l’abbiamo trascorsa a Borgo Sabotino, uno dei tanti borghi che animano le periferie di Latina. A parte il nome, che a me ispira tanta simpatia, ritengo che questo borgo sprigioni intrinsecamente un fascino innato. La costa popolata da palafitte, villette che si ergono su pilastri infissi nella duna. Una spiaggia di sabbia dorata e un maro ancor più splendido. Nota dolente ahimè… che molti locali, sebbene con distesa estiva, non accettino assolutamente i cani, piuttosto preferiscono cacciare il cliente e perderlo. L’animale a tavola non viene visto molto di buon occhio, e quando lo accettano ti rilegano in posizioni marginali. Bisognerebbe ricordare loro non sono i cani il problema, bensì il padrone che non è in grado di gestire il cane. Ma a parte questa piccola parentesi, vi consiglio di sostare in una delle tante friggitorie e assaporare il fritto misto. Devo dirvi la verità ciò che ho visto e scoperto a Sabaudia mi ha completamente rapito, tant’è che poi poco altro – della stessa epoca – mi ha sorpreso poi. Sabaudia l’ho trovata una piccola cittadina, pulita e aperta. Aperta a tutti. Tant’è che successivamente ci siamo dirette alla spiaggia. Vi consiglio caldamente una sosta alla Sabau beach, tratto di arenile di circa 80metri, accessibile da strada Lungomare Pontino di Sabaudia, utilizzando per scendere in spiaggia il camminamento posto sul lato sinistro del canale del Lago di Caprolace.  Il mare è dir poco splendido, altro che la riviera adriatica!! Dal punto di vista delle architettura consiglio assolutamente di immergervi nel centro cittadino, e assaporare la linearità ed essenzialità delle architetture quali Palazzo Postale dell’Arch. Angiolo Mazzoni, l’ex Casa del Fascio, il Dopolavoro, il Cinema e l’Albergo, o ancora la chiesa della  SS. Annunziata. La visita serale in quel di Latina (ex Littoria) rende la conclusione della giornata ancora più interessante, lasciando una sana voglia di rimettere la testa sui libri di storia e scoprire il fascino delle architettura razionalista. Passeggiare accompagnati da abitante del luogo, amanti della storia del loro paese, rende veramente avvincente la gita programmata. Il giorno successivo nel tentativo di dare un po’ di respiro a Olivia…

T-shirt Zampamente

Olivia sei parte di me. E così ti ho voluto dedicare una T-shirt! Mi ricordo di te in ogni istante. Non potrei mai abbandonarti. è un piccolo gesto simbolico volto a sostenere le campagne di sensibilizzazione contro l’abbandono dei cani d’estate. Ricordiamoci sempre che le alternative non mancano. Una vacanza a 4occhi e 6 zampe è una opportunità unica. IO NON TI ABBANDONO … SEI PARTE Se anche tu vuoi la maglietta di Zampamente contattaci subito. IL RICAVATO, SARA’ DEVOLUTO IN BENEFICIENZA AI CANILI E GATTILI COMUNALI/INTERCOMUNALI PIU’ BISOGNOSI!!!