/ Agosto 27, 2018/ Z@mpa Blog/ 1 comments

Successo così per caso, a luglio – grazie a Olivia – troviamo un gattino smarrito nel giardino. Pauroso di tutto e di tutti lo riesco ad avvicinare, tenendo a debita distanza Olivia. Non sapendo dove collocarlo per la notte, chiedo ad una signora, mia vicina di casa, un aiuto. 

E con grande gioia accoglie il batuffolino. Di qui scatta subito la fase di allerta, ed in questo i social ci hanno dato una mano a ritrovare il suo vero padrone. A tarda sera, grazie anche ad un intenso e proficuo passaparola, il gattino torna a casa.

La scorsa settimana mi giunge un messaggio di richiesta di aiuto per trovare casa a un bel gattone, iper coccoloso, che non poteva più stare nella sua casa. Le cause dell’imminente cambio di residenza sono del tutto comprensibili e accettabili. Detto ciò provo a girare voce, ma senza aver riscontro. Proprio ieri mi vengono riportate nuove informazioni in merito allo stato in cui si trova questo fantastico gattone rosso, e lì, insieme ad una signora del mio paese, decidiamo che non è più possibile lasciarlo in quella location angusta. 

Tralasciando la ‘magra’ figura di una volontaria dell’ENPA, decidiamo di agire secondo nostro buon senso e logica, previo accordi con i famigliari e il nostro tramite, pienamente d’accordo con noi. 

Ore 20.00 il gattone, sino a quel momento visto solo in foto, viene da noi prelevato e condotto dal nuovo padrone, e nella nuova sua futura casa.

Non so come descrivervi il momento. Lui spaventatissimo, perché vissuto per quasi un mese in garage senza finestre, che finalmente vede la luce e che viene a contatto con a luce e i rumori della città. Io impaurita di fargli male, o che potesse farsi male nel suo trasportino. 

Dopo circa un’ora, nella sua nuova casa, riesco a farmi avvicinare e fargli le prime coccoli.

Ben arrivato LEO!!!

Grazie Olivia per avermi insegnato a prendermi cura anche degli altri!

A breve vi posterò una foto di Leo! Ve ne innamorerete anche voi!

Share this Post

1 Comment

  1. Leo sta bene, Si è ambientato molto bene nella nuova famiglia, nonostante i momenti iniziali non siano stati dei migliori. La padrona lo soprannomina Isidoro, vista la somiglianza. Grazie alla collaborazione di tutti siamo riusciti davvero a donare una nuova casa a Leo. Grazie!!!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*