DIARIO DI BORDO

Abbandonato fisicamente la buona ‘vecchia’ carta e penna, in favore della digitalizzazione e del mondo virtuale, difficile – ma non impossibile – scoprire opportunità sul web per stabilire un vero dialogo e uno scambio costruttivo di idee positive ed emozioni.

In un’epoca in cui i social media sono i maestri del web, e pensieri fugaci si diffondono sotto forma di post ho deciso – forse contro corrente – ho pensato che il modo migliore per raccontarvi di noi sia semplicemente raccontarvi le nostre scoperte, giorno dopo giorno, tra vita quotidiana e intermezzi di architettura e musica. Inizia così il Diario di Bordo, in cui anche voi, che abbiate o meno un peloso, possiate esprimervi.

Un momento di svago e di riflessione in cui tutti possono lasciare il segno.

Aggiungi quindi anche tu un tassello al puzzle letterario reinventando i pensieri e reinterpretando il potere della scrittura.

Alla fine emergerà sicuramente qualcosa di buono, e tutti noi saremo gli autori!


Le prime passeggiate


Il primo incontro